Wall Street 1987 1

Dopo “Talk Radio”, oggi vi parlerò di un altro film di Oliver Stone, ovvero “Wall Street”. Realizzato nel 1987 dopo il grande successo di “Platoon”, questo è considerato come uno dei migliori lavori di questo grande regista. Ancora più notevole, inoltre, è il fatto che esso sia diventato un cult nonostante la poca popolarità dei film sul tema della finanza. 

Annuncio.
locandina 47

La trama

New York , 1985. Il giovane Bud Fox è un ambizioso broker della Jackson Steinem & Co, il cui sogno è di lavorare con Gordon Gekko, una delle figure di maggior spicco nella finanza. Bud riesce ad attirare la sua attenzione rivelandogli informazioni riservate riguardo la “Blue Star Airlines” ottenute da una conversazione con il padre Carl, capo sindacale della compagnia. Gekko apprezza il consiglio e acquista azioni della “Blue Star”, diventando così un cliente di Bud. Oltre a diventare la spia personale di Gekko, il protagonista porta avanti con Gekko manovre molto redditizie, ma purtroppo scoprirà che la ricchezza ottenuta in fretta ha un prezzo molto caro.

Dentro il capitalismo

Con uno spietatissimo realismo “Wall Street”  va a descrivere la frenesia dell’ assurdo mondo della finanza. Esso è un ambiente molto competitivo dove più di tutto conta vincere, prevalere sugli altri. Gordon Gekko è infatti l’ avidità fatta persona, perché egli non si pone scrupoli e non conosce limiti che gli impediscano guadagnare enormi somme di denaro, che per lui non saranno mai abbastanza. Gekko diventa quindi quello che infrange il grande “sogno americano” che ha fortemente attirato Bud. Nonostante entrambi amino alla follia il denaro, Bud si ritroverà invece a fronteggiare rimorsi e una coscienza sempre più macchiata dalla volontà irrefrenabile di fare soldi, diametralmente opposta al valore dell’onestà di suo padre. In un certo senso Bud ha due figure paterne: 

-una buona,  ovvero il padre che vuole molto bene al figlio e che da priorità a quello che è giusto . 

-una cattiva, ovvero Gekko, il quale è il mentore che insegnerà a Bud come vincere una spietata gara a chi arraffa di più.

La forma

Con una regia spettacolare, Oliver Stone riesce a catapultare lo spettatore nella frenesia del mondo di Wall Street, grazie anche ad una fotografia che dipinge New York come una “capitale del capitalismo”. Eccezionale il montaggio e molto buona è anche la colonna sonora. Il cast è a dir poco straordinario, infatti troviamo un bravissimo Charlie Sheen nel ruolo di Bud , che condivide lo schermo con il suo vero padre, ovvero il mitico Martin Sheen. Molto bravi anche Daryl Hannah, 

John C. McGinley, Hal Holbrook, Terence Stamp e James Spader in vari ruoli importanti, ma quello che giganteggia su tutti è un grandissimo Michael Douglas, magistralmente perfetto nel ruolo di Gordon Gekko.

In conclusione

“Wall Street” è un eccezionale film attraverso la tipica morale tagliente di Oliver Stone descrive il crudele mondo della finanza. Se non l’ avete mai visto, vi consiglio di recuperarlo perché è veramente un cult imperdibile.

Iscriviti
Notificami
guest

0 Commenti
Feedback in riga
Vedi tutti i commenti